Vini

Rosa della Marronaia

Il nostro Rosa della Marronaia è un sofisticato vino rosato ottenuto da 100% uve Sangiovese coltivate nei vigneti di Podere La Marronaia, sulle colline di San Gimignano.

Con il suo 13% di grado alcolico è un vino di carattere estivo, che permette combinazioni creative e piacevoli aromi fruttati. Come tutta la nostra produzione del vino proviene da uve biologiche.

Denominazione: Rosato Toscano

Classificazione: IGT

Annata: 2018

Composizione: 100% Sangiovese

Alcol: 13%

29,50 EUR

La qualità di questo vino è determinata da vari fattori: non è trattato con sostanze chimiche, e le uve mature vengono raccolte e selezionate a mano. La macerazione dura 14-24 ore, il vino viene poi trasferito e fermentato in vasche d’acciaio a temperatura controllata per due mesi. Ciò crea un prodotto che si presta a diverse combinazioni alimentari, offrendo la tipica freschezza di un bianco e ila struttura dei classici vini rossi toscani.

DEDICATO A …

Rosa della Marronaia è il vino che abbiamo voluto dedicare a Rosa Bartalini, nonna di Silvia e vera colonna portante di tutta la famiglia. Una dedica e l’etichetta tratta da una foto del 1952, che la ritrae su di una spiaggia con la figlia, sono il modo migliore per ricordarla e celebrarla.

CONSIGLI DEL SOMMELIER

Esame visivo: brillante rosa intenso.

Esame olfattivo: delicato bouquet di frutta rossa fresca e note floreali di luce.

Esame gustativo: è elegante e morbido al palato, e fornisce un retrogusto fresco, asciutto e leggermente fruttato. Ben strutturato e giustamente acido.

Servire a temperatura fresca tra i 13 ° C e 17 ° C in bicchieri leggermente più ampi rispetto a quelli usati per i vini bianchi per favorire la dispersione degli aromi floreali.

ABBINAMENTI CONSIGLIATI

È il vino ideale per la stagione estiva e il barbecue all’aperto. È ottimo con carni rosse, grigliate miste, e alimenti freschi come insalate e bruschette classiche con erbe mediterranee.

Recensioni

Mostra le recensioni in tutte le lingue (4)

Recensisci per primo “Rosa della Marronaia”